Citazione: “un combattimento , tra una solida tecnica e un corpo solido prevarrà la tecnica. In un combattimanto fra una mente forte e una forte tecnica prevarrà la mente” frase di un maestro di buddismo giapponese.

 

 

 

 

 

Jack Fletcher un inglese biondo naufragato in Giappone aiutato da una famiglia della città di Toba,

con il konami (Stemma di famiglia) della fenice ha un oggetto importantissimo il “rutter” (un diario di bordo che con questo puoi accedere a tutti i mari puoi entrare e conoscere tutti i commerci tra nazioni e puoi diventare il sovrano dei mari). Il lettore si appassiona di questo libro imparando il folklore del Giappone , ma anche dalla storia avventurosa dove Jack verrà chiamato gaijin (un espressione dispregiativa per dire straniero o emigrato) e lui dovrà mantenere il fudoschin (cuore fermo),

e le prese in giro dovranno essere come  

“lettere disegnate nel’ acqua “,

dove tutto quello che puoi pensaresi mescola nell’ infinita dell’ acqua fino a diventare tuttuno come se assorbisse la presa in giro per diventare quel piccolo pensiero che ci sprechi quei 3 o 4 secondi della tua giornata. Una cosa che jack capirà è che il ninja che vuole il rutter è come la morte.