Augustus e Hazel sono due giovani ragazzi, due semplici adolescenti, con sogni e speranze da adolescenti, ma con una malattia con cui é difficile vivere, il CANCRO.
La loro non é una semplice storia d’amore, ma una conquista, giorno dopo giorno.
Leggendo questo libro, ho pianto, ho riso, non riuscivo a capire come una natura potesse essere così tanto crudele e mi sono stupita come un’adolescente riesca a trovare così tanta forza davanti ad un ostacolo enorme.
È un libro che ti fa pensare, che ti mette davanti tanti punti interrogativi, che ti fa capire che la vita può cambiare da un giorno all’altro e che ti fa riflettere su questo realmente siamo fortunati e che spesso non gli diamo il giusto valore.
Quando ho finito questo libro, mi sono messa sul letto a pensare a come si possa sentire una persona malate ed é nato in me il desiderio di poter instaurare un’amicizia con delle persone che stanno vivendo quello che stavano vivendo Hazel e Augustus, solo per poter stare con loro in un momento buio e non farle sentire sole.