Questo libro che si intitola "Un culetto indipendente" parla di un bambino birichino che fa arrabbiare i propri genitori e quindi i genitori gli danno delle sculacciate. Un giorno però il culetto si mise a parlare con il bambino e il culetto disse che era lui quello che si prendeva le sculacciate e non il bambino. Quella notte il culetto, stufo di dover prendersi tutte quelle sculacciate, decise di andarsene e così il bambino felice, rimase senza culetto. La mattina dopo, però, quando andò a far colazione, non potè sedersi perchè non aveva più il culetto e quando i suoi amici erano a giocare sull'altalena lui non potè  e non potè fare molte altre cose. Poi pensò: "Torna culetto" e promise che se fosse tornato, si sarebbe comportato bene. Quella notte pianse. La mattina dopo il suo culetto era al suo posto e quindi potè fare colazione, mangiò tutto senza sporcarsi  e la mamma pensò che si comportava bene. Da quel giorno il suo culetto fu il più coccolato del mondo. Questo libro lo consiglio a tutti, in genere ai bambini birichini e spero che da questo libro imparino a comportarsi bene. Mi è piaciuto molto perché mi piace la storia e ci sono delle illustrazioni molto belle, hanno dei bei colori, sono piene di particolari e raccontano tutti i dispetti di Cesare Pompeo.