Il mio libro s’intitola “I pesci” e parla proprio di loro.

Io racconto di questo libro perché a me piacciono i pesci e perché pratico la pesca con mio nonno e mio zio.

Il libro parla di pesci d’acqua dolce e salata come, per esempio, lo sgombro e l’orata  che sono d’acqua salata, mentre la carpa e il siluro sono pesci d’acqua dolce.

A me affascina un pesce che ha le guance tutte gonfie e per questo si chiama “Pesce dalle guance gonfie” e fa parte della famiglia dei pesci rossi.

La trota, che è un pesce d’acqua dolce, vive solo nelle acque molto fredde ( circa uno- due gradi) sennò morirebbe di caldo.

Vari tipi di pesci come la rosetta, sulla spina dorsale hanno una protezione spinosa che punge molto!

Il libro parla anche di squali.

Lo squalo che mi affascina di più viene detto “squalo gatto”  perché non è pericoloso per l’uomo,

alcune volte si fa avvicinare e se lo accarezzi senti nella mano una vibrazione: è lui che fa le fusa!

Questo libro mi ha interessato perché è pieno di curiosità e mi piace molto andare a pescare: mi rilassa ed è l’unico momento in cui non uso la tecnologia.