Questo libro racconta la storia di Mia, una ragazza di 17 anni amante della musica classica nata in una famiglia di rockettari. La storia è alternata da flashback tra il passato e il presente. Mia si trova a lottare per rimanere in vita a causa di un incidente stradale con la sua famiglia che, sfortunatamente, non ce l'ha fatta.

In questa storia conosciamo una Mia che ha delle certezze, il suo amore per la musica, la passione per il violoncello, la sua famiglia, che le sta accanto in qualsiasi momento, ed un fidanzato che, nonostante le circostanze, la ama davvero. Dopo l'incidente il lettore diventa protagonista insieme a Mia, che è in coma, ma vede, sente, ricorda e con lei avremo la possibilità di decidere se svegliarci e andare avanti o se raggiungere la sua famiglia.

Il libro è molto intenso, ricco di emozioni, prende in considerazione tematiche molto complesse, come la decisione di rimanere in vita o morire. Una storia commovente e triste, alternata da momenti di gioia e serenità. Non ho apprezzato i molteplici capitoli dedicati solo al passato perché, a volte, bloccavano la storia e la lettura risultava meno scorrevole. Nonostante questo, trovo che il libro sia davvero interessante e adatto a dei lettori adolescenti, amanti del genere romantico e drammatico.