Ely e Bea sono due amiche che non avrebbero mai pensato di piacersi. Bea è una bambina che ama giocare e fare dispetti alla sorella Nancy è per questo che i genitori le dicono che è “antipatica”, quindi Bea si ritrova spesso in castigo. Ely è più tranquilla e consiglia  a Bea di diventare buona perchè essere cattiva non serve a niente. Le due amiche insieme decidono di essere buone e gentili. Ed ecco che iniziano le avventure che coinvolgeranno alcuni loro amici come “l’odioso” Matt, Dino, Kate e le due Sofie. I bambini, per diventare buoni, combineranno tanti disastri tanto che il gruppo di amici si ritroverà sporco di fango e nei pasticci.

Il libro mi è piaciuto molto, non solo perché la protagonista si chiama come me, ma anche perchè Bea ha tanti amici e insieme si divertono molto nonostante i disastri che combinano … e poi, in fin dei conti, per crescere qualche errore bisogna pur farlo.


Beatrice Pazzaglia, Classe 5A Scuola  F.Baracca I.C. Castiglione - Camugnano - San Benedetto