Noi parla di un bambino che scava sempre, ed è sempre da solo. I compagni di scuola lo chiamano Occhione, perchè ha un occhio gigante.

Siccome è diverso, nessuno vuole giocare e parlare con lui. I bambini che provano ad avvicinarsi a lui vengono presi in giro.

Un pomeriggio durante la riunione per i genitori, un bambino di nome Filippo si ritrova in giardino con Occhione.

Scopre così, dopo essersi avvicinato con un pò di paura, che hanno lo stesso nome e che Occhione è un bambino che conosce tante cose interessanti sugli animali e le stelle. Insieme si mettono a scavare e Filippo scopre che la sua compagnia è divertente e interessante.

Noi è un libro istruttivo,ve lo consiglio tantissimo.