Questo libro è … entusiasmante, bello, originale, fantastico, ma allo stesso tempo reale;

lo consiglierei a chi ama, come me, il genere di avventura e fantasia.

In questa storia ci sono diversi personaggi (tutti sono ambientati al tempo dei nostri “nonni”, il tempo della lira): Prisca (in realtà si chiama Priscilla), Elisa, Rosalba, Argia Sforza (la maestra), Sveva Lopez, lo zio Leopoldo, lo zio Baldassarre e lo zio Casimiro. Per Prisca, Rosalba ed Elisa è dura avere una maestra così cattiva, ma loro non si arrenderanno mai anche a costo di infrangere qualche regola. D’altronde avendo le “leccapiedi” in classe  (sono il gruppo di compagne benestanti, tra cui Sveva Lopez, che corteggiano la maestra) TUTTO può succedere … ma non voglio rovinarvi il seguito.

Ci sono poche illustrazioni, in bianco e nero..., MA MOOOOLTO SIMPATICHE! Il linguaggio non è difficile.

Per me questo libro esprime molte emozioni e ti apre la mente! Parola di Carolina Pazzaglia.

PS: Quando leggete il libro, mettete il segnalibro dove c’è suspense così non vedrete l’ora di riaprirlo per scoprire cosa succederà.

Carolina Pazzaglia  cl.5 A Scuola F. Baracca, I.C. Castiglione - Camugnano - San Benedetto