Recensione di Elena Candini, Scuola secondaria di primo grado "Testoni Fioravanti", IC 5 Bologna, classe 2C

Libro di Katia Brentani

Titolo: Chi ha ucciso Biancaneve?

 

«Mister Magoo fissò Dora vestita da Biancaneve  e la mela rossa a fianco a lei.

“Non è una mela avvelenata e io non sono una strega” disse Artemisia. Gli altri tacquero».

Alla Teleradio Sintonia è morta Dora Predazzi, una collaboratrice.  Il commissario Giorgio Volpi, che indaga sulla sua morte, è sospeso in due vite parallele, da una parte sua moglie e sua figlia, dall’altra, invece, c’è Artemisia, una bella donna conosciuta perché lavora nello stesso posto della vittima. Tra colpi di scena e sequenze riflessive, il commissario dovrà riuscire a gestire entrambe le vite; intanto è alla ricerca dell’ex marito della vittima, che in passato l’aveva riempita di schiaffi e poi aveva buttato il suo corpo, ormai sospeso fra  la vita e la morte, in un cassonetto. Dora fu molto colpita da questo episodio.

Il personaggio del commissario Giorgio Volpi è un personaggio molto riservato, mette il lavoro prima di tutto e questo gli causa molti problemi con sua moglie, Monica.

La coprotagonista è Artemisia, una ragazza solare e ottimista che si offre sempre di aiutare chi ne ha bisogno. Gestisce un programma di cucina alla Teleradio Sintonia.

L’ex marito della vittima Gino Melli, è un tipo rabbioso che per qualsiasi cosa si sfoga con la prima persona che incontra, ha rischiato di uccidere Dora, la vittima, picchiandola e poi, per lo stesso motivo, uccide anche la sua seconda moglie.

La vittima, Dora Predazzi, molto timida e riservata, rimasta colpita dall’esperienza con Gino Melli, alla Teleradio Sintonia conduceva un programma per bambini, non aveva legato con nessuno alla radio a parte con Silvano con cui aveva una relazione.

Marta Lanzarini, coinquilina della vittima, se non la sua migliore amica, una persona un po’ in carne dai capelli mori, ha una figlia di nome Isa.  Isa è magra e bella dai capelli biondi, anche talvolta se li tinge.

Sonny marito di Lara conduce il programma Lara&Sonny alla Teleradio  Sintonia. Ci prova con tutte le donne della teleradio, ma Dora è l’unica ad averlo rifiutato e la cosa gli ha dato più fastidio del solito. La moglie, Lara, non è gelosa.

Monica è la moglie in “stand by” del commissario Volpi, sono “separati” perchè lei aveva dovuto lottare con  un amante di cui non ci  si libera facilmente, il lavoro. Così Monica e la loro figlia si trasferiscono a casa della madre di lei.

Arabella è la figlia de commissario Volpi, è ossessionata dalle Winx e il suo migliore amico è Samuele.

È ambientato a Bologna, città natale della scrittrice, e, come viene citato nel racconto è anche la città dove è ambientata la vicenda.

 

Il libro, per me, è stato appassionante, con un finale che tu aspetti per tutto  libro, il che te lo fa divorare  in  giorno. Lo consiglio a tutti, è molto veloce da leggere; di sicuro, però,  non lo farei leggere ai bambini della scuola primaria.