SCHEDA DEL LIBRO

 

AUTORE: Agatha Christie

TITOLO: Assassinio sull’Orient Express

CASA EDITRICE: Mondadori

LUOGO E ANNO DI PUBBLICAZIONE: Istanbul, 1934

GENERE: giallo

NOTIZIE SULL’AUTORE: Agatha Christie, nata il 15 settembre del 1890 nel Regno Unito, è una scrittrice e drammaturga britannica molto nota per i suoi romanzi gialli che, in molti casi, vedono come protagonista il suo detective preferito Hercule Poirot, aiutato dal capitano Hastings. Il suo decesso risale al 1976 a Winterbrook, sempre nel Regno Unito.

 

TRAMA: Uno dei migliori detective al mondo, Hercule Poirot, sale a bordo dell’Orient Express, un treno di altissima classe. Ma durante il viaggio, di notte, mentre il treno si blocca in mezzo alla neve a causa di una frana proveniente da una montagna, qualcuno tra i passeggeri pugnala il ricco signor Ratchett, anche lui passeggero sull’Orient Express. L’assassino deve naturalmente essere nascosto tra i passeggeri, ma nessuno di loro sembra avere un vero alibi. Il detective aiutato dal Signor Bianchi, nonostante abbia scoperto indizi davvero importanti sembra essere per la prima volta in difficoltà a risolvere questa misteriosa e complicata indagine.

 

AMBIENTE (dove si svolge la vicenda, come sono descritti i luoghi e quali sono le loro principali caratteristiche): la vicenda si svolge sull’Orient Express, un treno elegante bloccato durante il suo tragitto, da una frana di neve che lo sommerge tutto. Il treno è formato da varie carrozze suddivise in cabine, da un vagone ristorante dove tutti si riuniscono per colazione, pranzo e cena. L’atmosfera è gelida, soprattutto nella cabina della vittima, dove è stata lasciata la finestra aperta, facendo sembrare che l’assassino sia poi scappato.

 

PERSONAGGI PRINCIPALI: Hercule Poirot, Signor Bianchi, Samuel Edward Ratchett, Mary Debenham, Caroline Hubbard, Principessa Dragomiroff, Colonnello Arbuthnot, Helena Andrenyi, Rudolph Andrenyi, Antonio Foscarelli, Dottor Constantine, Hector MacQueen, Hildegarde Schimdt.

 

EPOCA: 1800

 

CONSIDERAZIONI PERSONALI (cosa ti è piaciuto o meno, quale personaggio ti ha particolarmente colpito e perché, quale episodio ti è sembrato particolarmente interessante e perché): mi è piaciuta molto la storia in generale, per come l’autrice sia riuscita ad interpretare tutti i personaggi in maniera precisa e perfetta. A me hanno colpito molto le risposte dei passeggeri a Poirot mentre li interroga, che hanno fatto diventare e sembrare l’indagine più difficile da risolvere per il lettore. L’episodio che mi ha colpito di più è quando il detective Poirot scopre che la vittima Ratchett in realtà si chiamava Cassetti; proprio il Cassetti che ha ucciso la povera bimba della famiglia Armstrong. Ma Poirot decide di approfondire inizialmente altri dettagli, lasciando un attimo da parte il caso Armstrong, chiedendo solo ai passeggeri se ne sanno qualcosa a proposito. Ma dopo questa domanda cambia completamente argomento, invece di centrare le sue domande da subito solo a proposito dell’omicidio Armstrong (siccome è l’unico indizio importante che ha a disposizione).

 

GIUDIZIO PERSONALE: questo libro mi è piaciuto come pochi altri, anche perchè sin dalla prima pagina che l’ho iniziato a leggere mi ha preso subito. Molto interessante anche il finale.

 

 

Giacomo Righi, 2D