Il libro “ ll ragazzo invisibile – seconda generazione - ” di Alessandro Fabbri, autore e sceneggiatore italiano, è di genere avventura ed è il secondo della sua serie.

Il libro è  scorrevole e di facile lettura; alterna momenti drammatici a momenti di battaglia e adrenalina.

Il protagonista, come nel primo libro, rimane Michele, un ragazzo dai poteri straordinari: può diventare invisibile! Ma qualcosa nel suo sguardo e nei suoi modi di fare è cambiato dopo che sua madre adottiva, Giovanna ha perso la vita in un incidente in auto accaduto subito dopo una discussione con suo figlio. Altri personaggi importanti rimangono Stella, Andrej, il padre di Michele. Si aggiungono due personaggi nuovi, la madre e la sorella di Michele, che lo chiamano affettuosamente Misa. Il libro si apre con una scena molto tragica:  Michele  va a trovare sua madre adottiva al cimitero, si sdraia sulla sua tomba e ascolta la musica. La parte iniziale è molto drammatica, si legge di un ragazzo che ha perso la madre, che ora vive a casa da solo e che ogni volta che esce di casa deve sopportare gli sguardi di tutti che lo fissano; forse anche in modo amichevole, ma a lui danno molto fastidio. Come sempre continua  ad andare a scuola e nella sua classe arriva una nuova ragazza, Natasha, che scoprirà essere sua sorella e di lì a poco conoscerà anche sua madre, Yelena. Michele si trova subito a suo agio, adora sua madre e impara a conoscere sua sorella. Yelena ha lo stesso potere di Misa, mentre sua sorella ne ha uno molto diverso, non può diventare invisibile come suo fratello e sua madre, ma riesce a governare  il fuoco. Le vicende sono tante e  imprevedibili. Il protagonista dovrà affrontare una missione importante che non rivelerò, ma invito i lettori a immedesimarsi in questo personaggio fantastico con un potere che tutti vorremmo possedere.