MACCHIAVELLI SAMUELE IIIA IC CASTIGLIONE-CAMUGNANO-SAN BENEDETTO

Se amate le storie semplici e al contempo fantasiose e improbabili questo libro, scritto dal famoso autore Italo Calvino, fa per voi!

“Il visconte dimezzato” è un libro abbastanza conosciuto pubblicato nel lontano 1952 dalla casa editrice “Einaudi editore” e scritto, come precedentemente indicato, dall’autore Italo Calvino.

Lo scrittore ha utilizzato un linguaggio relativamente semplice, almeno per l’epoca, poiché il metodo di scrivere che ha adottato è, tutt’oggi, antiquato ma molto affascinante.

Il libro gira attorno alle due parti divise del protagonista, Medardo, e al suo strano amore per una paffuta contadina di nome Pamela.

Medardo, il visconte di Terralba, prende parte della guerra contro i Turchi e, durante il suo viaggio verso il campo di battaglia, lo scudiero gli narra storie sulle dure e cruente schermaglie avvenute nella zona osservando i corpi degli uomini morti. Il visconte raggiunge il battaglione che lo attende e parlando allo scudiero avanzano in mezzo agli uomini, quasi indifferenti di ciò che accade al di là della collina che separa loro dal campo di battaglia.

Lo scontro, più il tempo passa, più diventa cruento e sanguinoso e durante la lunga schermaglia il visconte viene colpito da una palla di cannone e il suo corpo si divide in due parti.

I medici riescono a trovare solo una parte e a ricucirla per poi portare in salvo il visconte.

Tornato a Terralba il protagonista scopre che l’unica parte rimasta è quella malvagia e….

Questo è un libro che definisco “misterioso” e lo consiglio a coloro che vogliono immergersi in un’avventura particolare, molto improbabile e, devo ammetterlo, assai    originale.

Il romanzo è davvero interessante e leggendone solo il titolo non si capisce di cosa tratti veramente; l’unica cosa che avrei da criticare è il fatto che il protagonista non mi è sembrato molto carismatico, ma forse è solamente una mia impressione.