NATHALIA LAZZARINI IIA IC CASTIGLIONE CAMUGNANO SAN BENEDETTO

Il diario di Anna Frank è il racconto autobiografico di una bambina che, per il suo tredicesimo compleanno, riceve in dono un quaderno che diventerà il suo migliore amico. Anna, infatti, inizia a scrivere la sua storia. Anna è una ragazzina tedesca con origini ebree. Quando iniziò il suo diario era giugno del 1942 e, in pieno regime Nazista, assieme alla famiglia, scappa dalla Germania ad Amsterdam per sfuggire alla persecuzione. Quando i tedeschi arrivano in Olanda, Anna, con la sua famiglia, è costretta alla clandestinità e si nasconde in un posto segreto, lì vivrà nascosta per due anni, con la sua famiglia e i Van Daan. Sul suo diario scrive del terrore che prova nel temere che qualcuno parli e sveli il loro segreto, che qualcuno tradisca la loro fiducia e li faccia arrestare. Nel 1944 quattro olandesi e un tedesco irrompono nel rifugio della famiglia Frank, arrestando tutti e portandoli nei campi di concentramento…Secondo me questo libro è stato molto bello e commovente.