Ottoline Brown è una bambina di 9 anni che vive al 24° piano nell’ appartamento

243, nel grattacielo Macinapepe.

I suoi genitori sono in giro per il mondo per la loro strana collezione.

Lei grazie al suo diploma di maestra dei travestimenti, riuscirà a risolvere il caso

dell’ Agenzia Cagnolini da salotto.

Questa agenzia ruba cagnolini da salotto per poi farli adottare, e il capo che è la

Gatta Gialla, ideava furti di gioielli e di oggetti preziosi grazie all’ aiuto di questi

cagnolini.

Un giorno mentre Ottoline passeggiava assieme al suo animale Mr. Munro, vide che

dentro ad un appartamento c’era la Gatta Gialla, che stava escogitando un furto.

Ottoline quella sera ideò un piano per fermare la terribile felina; decise di far

travestire Mr. Munro da cagnolino da salotto per spiare le sue mosse. Mr. Munro

eseguì alla lettera le indicazioni della bambina e riuscì a non farsi scoprire dalla

Gatta. Ottoline il giorno seguente si sarebbe finta interessata ad adottare Mr

Munro: fece poi la pianta della casa, evidenziando il luogo in cui c’erano i gioielli.

Immediatamente la Gatta Gialla si recò a casa di Ottoline per rubarli. Ottoline e Mr.

Munro la catturarono e tutti i cagnolini rapiti e i gioielli rubati vennero restituiti ai

proprietari.

Questo libro mi è piaciuto molto perché è breve e le illustrazioni sono molto belle e

piene di particolari.

Le avventure di questa bambina mi emozionano sempre e, anche se è un libro di

fantasia, mi piacerebbe essere nei suoi panni, qualche volta.