Il mondo di Rio, nei Monti Sibillini, dove i ruscelli sono illuminati dalla luna ed i prati sono pieni di fiori colorati e profumati, sembra un vero paradiso. A Rio è affidata la sopravvivenza del branco, e l'incontro con Greta e Lorenzo, sarà causa di una serie di eventi imprevedibili e di avventure durante la ricerca di un nuovo posto dove poter vivere. Tutti noi abbiamo paura di qualcosa, anche dei lupi... Riuscirà Rio a trovare un luogo sicuro dove poter far trasferire il branco? Riuscirà il branco a sopravvivere al viaggio? Ed infine, che fine faranno Greta e Lorenzo?

Questo libro è molto significativo perché, leggendolo, si può capire l'importanza degli animali e dell'amicizia. La maggior parte di noi pensa che gli animali abbiano una vita semplice e facile, mentre, in realtà, la loro è molto più difficile di quella dell'uomo, perché devono riuscire a sopravvivere nella natura selvaggia, procurandosi il cibo. Il personaggio che più mi ha colpito è Rio, il protagonista, perché tiene molto al suo branco e darebbe addirittura la sua vita pur di salvare la sua "famiglia". L'autore usa un linguaggio semplice, diretto ai giovani, e descrive dettagliatamente ambienti naturali reali ed incantevoli, in modo molto scorrevole. Consiglio questo libro a chiunque voglia scoprire il meraviglioso mondo dei lupi e della natura.