Sulla piccolissima isola di Coloropoli vivono un re con due sudditi e un macchinista. Un giorno sull'isola arriva per posta un pacco con dentro un bambino, Jim Bottone. Ora, però, a Coloropoli non c'è più posto! A questo punto il re impone a Luca il macchinista di sbarazzarsi di Emma la locomotiva, ma lui non vuole assolutamente lasciarla. E' così che Luca ed Emma partono insieme per l'avventura e li segue il piccolo Jim Bottone. Quando arrivano all'isola di Mandala decidono di andare a salvare la figlia dell'Imperatore che si trova nella Città dei Draghi. Riusciranno a salvare la giovane principessa e a trovare un modo per tornare a Coloropoli?

Questo è un romanzo fantasy che ha come argomento principale l'amicizia, lo consiglio soprattutto a chi vuole sognare e scoprire cose nuove. In questo libro ci sono delle bellissime descrizioni e viene usato un lessico semplice e significativo: le descrizioni sono fatte talmente bene che quando leggevo mi sembrava proprio di essere sull'isola, insieme a Luca e Jim. Tra i personaggi, poi, mi ha conquistato particolarmente la figura di Emma la locomotiva, che nonostante fosse vecchiotta e un po' arrugginita, non ha mai abbandonato i suoi amici e soprattutto li ha sempre aiutati. A mio parere questo personaggio rappresenta al meglio l'amicizia. Quando ad esempio incontrano il drago dimostrano che non hanno pregiudizi e anche se il drago dice: -i draghi di razza pura non mi lasciano entrare nella Città dei Draghi, perchè dicono che io sono solo un mezzo-drago. E' solo perchè la mia mamma era un ippopotamo!- loro non lo giudicano male, ma decidono di aiutarlo.Leggere questo romanzo mi ha suscitato tanta felicità, ma allo stesso tempo è stato avventuroso e ricco di misteri da risolvere, in alcune parti è anche molto divertente!