MATILDE GIANNERINI IIA IC CASTIGLIONE CAMUGNANO SAN BENEDETTO

Will, Hanna, Ian e Luke approdati sull’isola cominciano ad esplorarla lasciando solo Will perché si sentiva male. Intanto Will si riprende e quando vede i tre amici, non ricordando nulla, scappa.

Dopo un paio di giorni sull’isola atterra un aereo, da qui scendono delle persone, ma ad un tratto una di queste spara e ne uccide un’altra. Vista la scena i tre ragazzi decidono di nascondersi e per non farsi trovare devono far scomparire anche il loro accampamento. Il giorno dopo vedono arrivare un canotto, con su scritto STORM, capiscono che sono i loro due amici Lyssa e J.J.

I tre amici raccontano agli ultimi arrivati della sparatoria del giorno prima, tutti insieme decidono di spiare quelle persone. Li trovano e capiscono che sono contrabbandieri di avorio. Intanto Will sentendo la voce della sorella Lyssa riacquista la memoria.

Hanna si accorge che i contrabbandieri esplorano la folta foresta (tropicale), quindi i ragazzi sono costretti di nuovo a nascondere il loro accampamento. Nel cercare di non farsi vedere dai “cattivi” Will, nella fretta, trova come unico nascondiglio un cespuglio dal quale esce un cinghiale, i contrabbandieri sparano e colpiscono la coscia di Will e non l’animale.

Gli amici, quando capiscono che non ci sono più pericoli, continuano il giro dell’isola e trovano delle baracche, entrano e trovano dei medicinali, ma mentre tornano al campo J.J. cade  in una fossa, i ragazzi si mettono a scavare e trovano una bomba. romanzo avvincente che tiene con il fiato sospeso.