MAZZETTI EMMA IIIA IC CASTIGLIONE-CAMUGNANO-SAN BENEDETTO

Questo libro è un romanzo di avventura, è ambientato nella tundra dell’Alaska siamo negli anni 70, i protagonisti sono; Miyax, la giovane ragazza di tredici anni che scappa di casa, Daniel, lo sposo aggressivo della giovane, la zia Martha a cui Miyax vuole fuggire, il padre Kapugen, che le ha insegnato le usanze eskimesi ed infine il branco di lupi in particolare il cucciolo Kapu e il capo branco Amaroq che le fa da padre adottivo.

Miyax è una ragazzina di tredici anni che abita nella moderna città di Mecoryuk con la zia Martha, per scappare dalle vita della zia decide di sposarsi con Daniel, ma non le piace fare la sposa e dopo che Daniel cercò di aggredirla Miyax decide di scappare e raggiungere San Francisco dove si trova Amy la sua amica di penna. Si incammina per la gelata tundra ma ben presto capisce che non può sopravvivere così decide di farsi aiutare da un branco di lupi, per qualche giorno studia il loro comportamento e ne entra a fare parte. Gli esseri umani sono spietati contro gli animali, uno spiacevole inconveniente la porterà a cambiare idea sul suo viaggio nella grande San Francisco, i giorni della vita con la natura non sono più realistici…

Il tema principale di questo libro è l’amore e l’armonia che si riesce a creare tra uomo e animale, ma l’umanità è molto crudele.

Il linguaggio dell’autore è descrittivo, semplice, ricco di dialoghi, e usa molte similitudini. Consiglio questo libro a persone che sottovalutano l’intelligenza animale e il rapporto che si può instaurare con essi.