La gabbianella e il gatto è un libro di Luis Sepùlveda che ho letto alle elementari. Il libro parla di un gatto che promette a una madre di gabbiano, che sta per morire, di non mangiare l’uovo, ma di allevare il gabbiano che nascerà e soprattutto di insegnargli a volare. Chissà se il gatto riuscirà a mantenere queste promesse?

L’autore descrive la crescita fisica e psicologica del gabbiano e la vita che fa con i gatti ma innanzitutto l’impegno profuso dal gatto per mantenere la promessa fatta alla madre del gabbiano.

Quando ho letto questo libro ho provato molte emozioni positive: felicità, gioia… perché mi sono immedesimato nel gatto e ho capito quanto può essere difficile allevare “un figlio”, soprattutto se di un’altra specie, ma anche quanto si possa essere legati a una persona anche se diversa da sé sotto tutti gli aspetti.

Il libro è scritto in modo semplice ma non è mai banale.

Lo consiglio a tutti.