Il libro parla di un ragazzino povero (Charlie Bucket) che vive in una cittadina dove è presente la più grande fabbrica di cioccolato del mondo, quella di Willy Wonka. Prima la fabbrica era piena di operai e uno di questi era il nonno di Charlie, però alcuni operai erano mandati dalle altre fabbriche per rubare le ricette di Willy Wonka. Allora la fabbrica venne chiusa e nessuno fu più visto entrare o uscire. Un giorno il padre di Charlie tornò a casa con il giornale dove c’era scritto che i cinque che avessero trovato, in una tavoletta di cioccolato Willy Wonka, un biglietto d’oro, sarebbero stati i fortunati prescelti per entrare nella meravigliosa fabbrica di Willy Wonka ed alla fine della visita avrebbero avuto una fornitura a vita di cioccolato. Dato che a ogni compleanno Charlie riceveva una tavoletta di cioccolato Wonka e, visto che il suo compleanno era vicino, avrebbe avuto anche lui la possibilità di trovare uno dei pochi biglietti d’ oro...

Roald  Dahl, lo scrittore di questo libro, a parer mio meraviglioso, secondo me ci vuole far capire che ognuno, anche un povero, può realizzare il proprio sogno.

A me è piaciuto tantissimo perché, oltre a essere divertente, è pieno di fantasia. E’ un libro per tutte le età e lo consiglio a chiunque ami il genere fantasy.

Leonardo Ferrari Classe I B

Sc. Secondaria I grado “Papa Giovanni Paolo II” Castel Guelfo – IC Dozza Imolese