August, il signor Kiapp ed i genitori entrano in presidenza e qui conoscono la signora Garcia, aiutante del preside. La prima cosa che nota August è che la signora, un po' come fanno tutti quando lui alza lo sguardo, lei lo abbassa per un secondo, in un movimento impercettibile. La signora G., come viene chiamata da tutti, ha un sorriso smagliante, troppo. Nonostante ciò piace ad august. Il preside porta August in presidenza e qui arrivano due ragazzi e una ragazza che saranno i suoi futuri compagni di classe. I tre si presentano anche se August ha un po' paura di conoscere i suoi nuovi compagni di classe. I due ragazzi abbassano gli occhi proprio come aveva fatto la signora G. mentre la ragazza no. Successivamente i tre ragazzi fanno fare il giro della scuola ad August. Il primo giorno di scuola August andò direttamente nell'aula 301 ovvero la sua classe tenendo la testa abbassata e facendo finta che nessuno lo stia guardando. L'unico che si siede di fianco a lui è Jack Will. Dopo la maestra chiede ad August di presentarsi alla classe e lui non dice niente finchè i suoi compagni non iniziano a fargli delle domande. Jiulian gli parlò di un episodio di "Guerre stellari" dove ad un personaggio si deforma la faccia e lui si rende conto che lo ha detto apposta. A mensa non si siede praticamente nessuno con lui tranne una ragazzina di nome Summer. A furia di parlare lui e Jack diventano amici per la pelle. Organizza una festa di compleanno al boowling ma partecipano solo 5 persone. Dopo la sua festa arriva la seconda festa, la sua preferita: Halloween. E' l'unica festa a cui non si vergogna di partecipare. Durante la festa a scuola, però, August viene a sapere che Jack ha parlato male di lui e quindi decide di non rivolgergli più la parola e di smettere di frequentarlo. Jack, alla fine, si rende conto che ha sbagliato, chiede scusa ad August e tornano amici. Dopo Natale, con la ripresa della scuola, tutti evitavano Jack solo perchè frequentava August ma Summer dice di fregarsene perchè ha trovato un vero amico con cui stare. Questo libro mi ha fatto riflettere su due temi importanti. Il primo è l'amicizia intesa come amicizia vera e non come facevano gli amici di Jack, che solo perchè lui frequentava un bambino che non era ben voluto per un problema alla faccia a causa di un'operazione, smettono di frequentarlo. L'altro è il fatto dell'accoglienza, perchè Jack è stato l'unico, insieme alla ragazza, ad accogliere August. Infine mi ci rivedo un po' in August, perchè quando uno deve andare in una scuola nuova è ansioso poichè non conosce nessuno proprio come succederà a me tra qualche mese; devo andare in una scuola nuova dove non conosco nè compagni di classe nè professori. Comunque veramente un bel libro perchè fa capire il vero senso dell'amicizia.