Questo libro parla dell’ultimo elfo rimasto sulla terra, Nikolai, che è scampato a quella che è l’ira di Magda, un elfo che, essendo stato esiliato, nutre verso gli elfi un odio profondo.

La storia mi è piaciuta molto, perché fonde avventura e fantasia: un’unione a parer mio stupenda. E’ molto utile, anche perché insegna il significato dell’amicizia, fa capire che grazie a essa si possono scalare le cime più alte senza problemi. Un libro che suscita tante emozioni come pochi, che non si riesce a smettere di leggere, molto semplice ma stupendo, perché, pur avendo avuto un’infanzia non molto felice, Nikolai riesce a trovare la forza di andare avanti, senza smettere di sorridere: una qualità veramente ammirevole.

 

ALYSSA SARTONI classe II B

Sc. Sec. I grado Papa Giovanni Paolo II Castel Guelfo – IC Dozza Imolese