L’autrice Gigliola Alvisi in questo libro parla in prima persona come se fosse Ilaria stessa. Il libro quindi é scritto sotto forma di diario: Ilaria, una ragazza che lavora alla Rai come giornalista, racconta dei suoi viaggi a Mogadiscio, in Africa, dove é presente la guerra. Lei accetta di andare per raccontare la verità. Con tutto il suo indagare viene ad avere delle informazioni che lo Stato non vuole che circolino e quindi lei e il suo cameraman vengono assassinati.

É una storia vera; é un libro impegnativo, però é bello perché colpisce come noi italiani per le

nostre condizioni di vita siamo molto fortunati e come alcune persone come Ilaria siano molto coraggiose. É un libro coinvolgente: conoscevo la storia di Ilaria Alpi, quindi sapevo come il libro si concludeva e avevo quasi paura di arrivare a quel punto perché mi rattristava sapere che Ilaria finisse così. Comunque mi é piaciuto molto: lo consiglio alle persone che amano i libri istruttivi. La scrittura poi è invitante anche per chi non ama leggere perchè è facile e comprensibile.

Beatrice Borsari

Classe II B

Sc. Sec. I grado Papa Giovanni Paolo II – Castel Guelfo – IC Dozza Imolese