Sotto il cielo d'Europa e' un volume formato da 8 brevi racconti che narrano delle terribili sofferenze vissute da persone comuni, normali, senza colpa, come Hans, Simon, Remi, Elisa Springer...rinchiusi nei campi di sterminio e di concentramento nazisti e fascisti come Auschwitz, dal 1933 al 1945.

Questo libro svela verita' agghiaccianti sui campi nazisti in cui molte persone hanno perso la vita fucilati, intossicati, picchiati, morti di fame...tutto questo perche' i tedeschi cercavano di diffondere la razza pura ariana.

Penso che sia un libro educativo ed interessante perche' coinvolge il lettore grazie alla presenza di alcune pagine di diario scritte dai prigionieri.

E' un libro che consiglio a tutti i ragazzi da 12 anni in su.

La frase che mi ha colpito di piu' e' stata questa perche' racconta un fatto di cui non ero al corrente: "Un mio compagno di lavoro ha 24 anni e da mesi ormai fa anche lo sgombra-cadaveri vale a dire che gira con il carretto e raccoglie i detenuti morti per causa diverse. Successivamente li porta ai forni crematori".