Questo libro, scritto da Marcello Argilli, è ambientato nella città di Napoli e ha per protagonista Osvaldo, un bambino che voleva visitare tutto il mondo.

Un giorno, Atlante, un'isola con enormi risorse d'oro, di appoggiò vicino a Napoli; il Vesuvio allora iniziò ad eruttare lapilli d'oro.

Tutta la popolazione inizialmente non riusciva a credere che fossero veramente lapilli d'oro, ma dopo un po' di tempo si stancò.

Ho trovato questo libro bello e abbastanza divertente.