AUTORE= Angela Nanetti

EDITORE= Giunti Yunior

 

Questo libro parla di sei rane: Grande Gra, Mezzomiglio, Muschio, Pelle di Luna, Ditamozze e Golia.

Queste rane si avventurano in una "scampagnata" verso uno stagno con cascata, perché il loro si stava prosciugando.

In questa avventura ci sono incontri ma anche addii.

All'inizio partì solo il Grande Gra ma poi, vedendo il loro stagno che si stava prosciugando sempre di più partirono tutti, tranne Golia che diceva che sarebbe stata una cosa stupida; Quindi partirono anche se non c'era Golia .

Dopo un giorno di cammino trovarono un'acacia mezza secca.

I accorsero che sopra a quell'acacia c'era un barbagianni , che pero, sfortunatamente, prese Ditamozze e lo mangiò, qui ci fu anche una nuova amicizia con un toporagno molto goloso, la mattina dopo si accorsero che dietro ai cespugli c'era Golia e a quel punto furono tutti felici.

Questa è una delle tante avventure del libro.

Adesso ve ne racconto un'altra che mi è piaciuta molto!

Stava arrivando un incendio e le rane non sapevano che cosa fare; i piccoli rospi, incontrati precedentemente, Grande Gra e Tigre, una salamandra sempre incontrata precedentemente, salirono su un albero; mentre il toporagno, Pelle di Luna, Golia e Muschio si avventurarono nel bosco.

Qui le rane caddero in una buca, era un tunnel scavato da una talpa; che non era dritto come tutti ma fatto come un labirinto.

Le rane alla fine si ritrovarono e fecero festa tutta la notte... come finisce e se troveranno la vasca non ve lo dico, scopritelo voi leggendo questo libro che  a me è piaciuto molto; però non lo consiglio a che si commuove molto e lo consiglio a chi è appassionato di animali e natura.