Questo libro, scritto da Guido Quarzo, ha per protagonisti un bambino e un libro.

Questo bambino, un giorno, inventò un libro lungo 5 pagine. Nella prima ha scritto il suo nome, nella seconda pagina aveva attaccato una figurina del detersivo, alla pagina tre aveva fatto un disegno, a pagina quattro la lista della spesa; a pagina cinque però non sapeva proprio cosa metterci.

Provò con una conchiglia, ma il libro si chiudeva malamente, provò a metterci la matita blu, ma si chiudeva ancora malamente.

Fu proprio la matita blu e fargli venire una grande idea: decise di colorare la pagina di blu e quello, per lui, fu il mare.

Ho trovato questo libro piuttosto interessante e divertente.