Questo libro, scritto da Luca Malavasi e ambientato a New York, ha per protagonisti Cagliostro, Bartolomeo e Violetta. Atri personaggi importanti sono il pirata Barbanera egli abitanti di New York.

Il pirata Barbanera è in effetti un robot che ha intenzione di distruggere New York. Violetta, Bartolomeo e Cagliostro sono tre bambini che si sono incontrati per caso e che scappare da una tromba d'aria si sono dovuti rifugiare nelle fogne.

Qui affrontarono molte avventure faticose, una, ad esempio, è stata sfuggire a granchi robot mandati da pirata Barbanera, che li volevano uccidere.

Dopo tante avventure e dopo tanta strada, i bambini riuscirono a capire che il covo del pirata Barbanera era nelle fogne; fu proprio lì, infatti, che i tre ragazzi e il pirata Barbanera si ritrovarono faccia a faccia.

Alla fine, però, non furono i ragazzi a sconfiggere il pirata, ma fu Squitty, un topo con cui aveva fatto amicizia Violetta, a sconfiggerlo. Dopo tutto Cagliostro direbbe: "Tutto è bene quel che finisce bene!".

Il libro è stato molto bello e le frasi di Cagliostro mi hanno colpito molto.

 

"NON ESISTE UN VASCELLO VELOCE COME UN LIBRO, NE' CORSIERI COME UNA PAGINA DI POESIA CHE SI IMPENNA."