Caro diario,

ho appena finito di leggere un libro che si intitola "Joanie il maschiaccio" e

vorrei raccontare la storia di questa ragazza. Secondo te la vita è più facile

da maschio o da femmina? Joanie te lo potrà raccontare. Joan è una ragazzina

di 11 anni che ama praticare sport maschili; ha due fratelli, Rob e Stuart,

e un cane che si chiama Amigo. Da Boston si trasferisce a Yardville in

Pennsylvania perchè il padre deve seguire un lavoro a Yardville.

Durante l'appello del primo giorno di scuola, Joan viene chiamata dalla prof.

John, anzichè Joan e viene scambiata così per un maschio. Da quel momento si snoda tutta la trama del libro. Joan approfitta dell'occasione per

sperimentare la vita da maschio.

La vita da maschio non sarà così facile come credeva, infatti si troverà in

situazioni imbarazzanti come scegliere quale bagno usare, quello dei maschi o

delle femmine?

Alcune situazioni le faranno desiderare di nuovo di essere femmina. Per Joanie

qualche vantaggio nell'essere maschio c'è: per esempio questo l'ha aiutata

a farsi valere nel gruppo di amici e a fare nuove amicizie. Secondo te la vita

è più facile da maschio o da femmina?

Joanie ha trovato la risposta. E tu? Questo libro è molto bello e consiglio la

lettura sia ai ragazzi che alle ragazze. Io, mentre leggevo, sono entrata

nei panni del personaggio e ho vissuto tutte le emozioni provate da Joanie:

timore, tristezza, felicità ed imbarazzo, per esempio quando gli amici la vedono con in mano una felpa rosa e le domandano perchè abbia  acquistato una felpa di quell'"assurdo" color confetto.

P.S. Ti consiglio di leggerlo su un'amaca, in mezzo alla natura, ascoltando il

fruscio delle foglie e il cinguettio degli uccellini. Dondolio dopo dondolio,

pagina dopo pagina, ti addormenterai.

P.P.S. Per oggi è tutto, buonanotte