Una donna anziana spinta dal timore di non avere ancora molto da vivere scrive una lunga lettera sottoforma di diario alla giovane nipote lontana .Una lettera piena di verità e amore un tentativo di ricucire un rapporto compresso da incomprensioni e impazienze, dalle differenze d’età e da una storia difficile che è comune e che parte fin dall’infanzia. La nonna si rende conto che se avesse avuto prima il coraggio di scrivere, parlare, avere dialogo tutto e pure il rapporto con la figlia si sarebbe risolto prima. Le era stata insegnata solo l’apparenza e non i sentimenti interni, la sua vita era stata infelice appunto per quello, dal matrimonio con un uomo noioso, dal rapporto con la figlia, avuta con l’unico uomo veramente amato e poi dalla morte tragica della stessa figlia, “morte” della quale si sentiva responsabile .Questa donna a passato un secolo di storia ed ha assistito ai cambiamenti. L’unico viaggio da fare è quello al centro di se stessi alla ricerca di quella voce che tutti custodiamo all’interno del proprio essere.

Il libro mi ha emozionato molto e mi incuriosiva la vita della nonna così piena di segreti, mi anno colpito molto i principi.  Il messaggio del libro è di ascoltare il proprio cuore per essere decisi nelle proprie scelte.

 

Abbi cura di te. Ogni volta in cui crescendo, avrai voglia di cambiare le cose sbagliate in cose Giuste, ricordati che la prima rivoluzione da fare è quella dentro se stessi, la prima e la più importante. Lottare per un’ idea senza averne una di sé è una delle cose più pericolose che si possa fare. E quando poi davanti a te si apriranno tante strade  e non saprai quale prendere respira con la profondità fiduciosa con cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla,aspetta ancora. Stai ferma in silenzio, e ascolta il tuo cuore. Quando poi ti parla, alzati e va’ dove lui ti porta.”