AUTORE: Beatrice Masini

TITOLO: Olga in punta di piedi

CASA EDITRICE: Einaudi Ragazzi

Olga è una ragazzina di dodici anni che viene ammessa nella scuola di danza più prestigiosa della sua città. Per Olga non è solo la scuola a cambiare ma anche il metodo con il quale le viene insegnata la danza classica. Da un modo facile e alla portata di tutti passa ad un criterio più rigido e impegnativo. Olga si troverà in difficoltà in quanto dovrà imparare anche una nuova lingua e non tutte le compagne saranno gentili e disponibili con lei.

La lettura di questo libro non è faticosa   perché il lessico è semplice, i periodi sono facili e le descrizioni sono brevi ed esaurienti.

"Olga ha dodici anni ed è entrata, sulle mezze punte senza far rumore, alla sua maniera silenziosa,

in un mondo1 che conta solo quello che sei tu, quello che fai tu. Le regole sono chiare: o sei, o non sei. O fai, o non fai. "

Questa frase la ritengo efficace perché, a mio parere, è la morale della storia: nella vita occorre impegno per essere quello che si è e in ogni cosa che si fa, perché senza impegno e anche la volontà, non si ottiene nessun risultato.

Se ci sì trova davanti ad un ostacolo non bisogna arrendersi, ma è necessario continuare e andare avanti perché altrimenti non si saprà mai se si è in grado di superarlo.

Consiglio la lettura di questo libro perché fa comprendere che difficile non è sinonimo di impossibile e che con un certo impegno una cosa difficile può addirittura diventare facile.

Lidia Manfrida

Classe 1A

Scuola secondaria di primo grado "S.Orsola"