Ho Boy è un libro che racconta di tre ragazzini, un maschio e due femmine, rimasti orfani dopo che la madre morì e il padre scomparve. Si chiamano i tre Morlevent: Simèon è un ragazzo di 14 anni molto magro e pallido in volto ma estremamente intelligente; Morgane ha 8 anni, le orecchie a sventola ed è molto legata al fratello maggiore e, non si sa perché,  gli adulti si scordano sempre di lei; infine c’è la più piccola che ha 5 anni, Venise, la bambina che tutti vorrebbero avere e proprio per questo, il giuramento dei tre bambini di non separarsi mai, non sarà facile da mantenere. Nel libro si scopre che due persone sono imparentate con loro ma non vanno molto d’accordo e che Simèon ha un problema; infatti all’improvviso gli scoppiano chiazze di sangue per il corpo, ma lo nasconde alle altre due, che cosa succederà? Questo libro mi è piaciuto perché  la scrittrice è riuscita a parlare di un argomento delicato anche scherzando

 

Alessandra Ferraro cl.5A  Don L. Milani IC 21 Bologna