IL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIO Il leone, la strega e l’ armadio è un libro scritto in Giugno del 2003 dallo scrittore e filosofo britannico C.S. Lewis. Lo scrittore ha partecipato personalmente alla prima prima guerra mondiale ed è proprio questa esperienza che lo ha fatto maturare e capire le difficoltà della guerra, ma soprattutto l’ha fatto crescere con dei sani principi morali. Questo libro è un racconto di quattro fratelli (Peter, Susan, Edmund e Lucy) che durante la seconda guerra mondiale sono stati costretti ad abbandonare la loro città cioè Londra, e sfuggire così ai bombardamenti. All’inizio del romanzo, i ragazzi si trasferiscono in una casa in campagna, ma priva di divertimento. È in un pomeriggio noioso, i quattro fratelli decidono di giocare a nascondino, ognuno si nasconde in posti diversi, Lucy la più piccola finisce in un armadio, una volta entrata scopre un passaggio segreto che conduceva a una terra incantata chiamata “Narnia”. Lucy scopre, che questa terra è abitata da fauni tra cui ne conosce uno di nome Tumnus, con cui stringe amicizia, ed è proprio lui a svelare alla bimba il segreto della strega Jadis, cioè che voleva distruggere Narnia e i suoi abitanti . Il fauno, pur di non consegnare la bambina alla regina- strega, la fa fuggire facendola ritornare nell’armadio. I fratelli ovviamente non credono alle sue storie e accusano Lucy di essersi immaginata tutto. Ma dopo qualche giorno casualmente anche loro attraversano l’armadio e si ritrovano nel paese di Narnia. Qui si imbattono in tante avventure, conoscono il leone Aslan, che sarà la loro Guida e li porterà a sconfiggere la strega cattiva, in modo da far tornare gli abitanti di Narni alla normalità. La storia si conclude con il ritorno al mondo reale. Questa narrazione è particolare perché nel regno di Narnia, il tempo scorre più lentamente rispetto mondo reale, tanto che ragazzi diventano adulti nel regno di Narni e si trova bambini al ritorno a casa. INTERPRETAZIONE Si tratta di un libro positivo per ragazzi dove si possono apprendere cose importanti, e soprattutto spiega la lotta del bene contro il male e il coraggio. Nel racconto l’autore rappresenta il leone Aslan, come un personaggio coraggioso e leale che si sacrifica per l’umanità e descrive il comportamento e il coraggio dei ragazzi come se fossero dei veri guerrieri e mette in evidenza la loro generosità in quanto combattono per aiutare un popolo in difficoltà. VALUTAZIONE È un libro avventuroso, ma con tanta fantasia, bellissima la descrizione che viene usata per il leone Aslan e delle sensazioni che ragazzi provano quando sono con lui. Questo racconto aiuta a capire il bene e fa comprendere quanto può far male un tradimento; ma la parte più commovente e quando, i fratelli vengono coinvolti nella guerra e a loro è affidato il compito di riportare la libertà e la pace nel mondo magico, seguendo il magnifico leone Aslan. È un libro che tutti dovrebbero leggere perché ti fa capire quanto la fantasia ti può far viaggiare.

Serena Plazzi 1 B Scuola media Aldo Moro “ Toscanella di Dozza”