Questo libro parla di Bella, una ragazza che si trasferì a Fork, dove conobbe Edward un ragazzo che sconvolse la sua vita…

Una sera Bella andò a comprare un libro che raccontasse qualcosa sui vampiri di cui le avevano parlato. Lo lesse e notò qualche somiglianza con il comportamento di Edward: l’aveva salvata da un camioncino, che la stava investendo fermandolo con una mano. Lei gli disse che sapeva che cosa fosse: un vampiro! Lui non negò, ma le chiese se avesse paura. Bella rispose di no.

Mentre era con la famiglia di Edward apparvero un trio di vampiri succhia sangue umano (la famiglia di Edward si nutriva di sangue animale). Uno di loro, James, decise di dare la caccia a Bella. La famiglia di Edward ideò un piano per metterla al sicuro.

Bella ricevette una telefonata da una persona misteriosa che le ordinò di dirigersi in un vecchio edificio se voleva rivedere sua madre viva: era James. Bella di nascosto si diresse dove le avevano indicato.

Dentro l’edificio sentì la voce della madre che poi svanì. Poco dopo arrivò James che le spiegò che aveva architettato tutto usando degli audio che aveva trovato. Le fece molto male poi arrivò Edward che lo uccise. Il dottore si accorse che a Bella sembrava andare a fuoco la mano… era stata morsa!

Il medico spiegò ad Edward che a breve si sarebbe completata la trasformazione. Lui poteva a far smettere di sanguinare la testa di Bella, ma Edward doveva levarle il veleno dalla mano.

Bella svegliandosi si ritrovò in ospedale con sua madre, era salva!!  Uscita dall’ospedale Bella andò con Edward al ballo di fine anno.

Lei gli chiese perché avesse impedito che diventasse come lui, gli rispose che era meglio essere umani ma lei non si arrese….

Ho scelto questo libro perché è stato il primo in tutta la mia vita che ha sbloccato in me il piacere della lettura. Quando l’ho finito ho iniziato subito a cercarne altri e anche ora sono alla ricerca di un libro che mi possa piacere.

La storia mi ha colpito molto perché insegna che non bisogna rinunciare all’amore e che anche la più strana relazione può diventare la più bella.

Ho provato: gioia quando si sono incontrati e si sono aiutati, paura perché non sapevo se Bella ce l’avrebbe fatta, rabbia quando si scopre che James  l’aveva ingannata usando sua madre e disgusto quando mi sono immaginata la lotta.

Anita Ferrari 5B Scuola Morandi IC 1 Bologna