La storia si svolge prevalentemente a Londra, anche se inizia in India, dove, dopo la morte dei genitori, la giovane Mary Lennox viene affidata allo zio, un uomo dall'animo freddo e distaccato depresso per la morte della moglie a lui cara.

La piccola, inizialmente, trova molte difficoltà ad integrarsi per colpa del suo animo egoista ed egocentrico, maturato dalla mancanza nella sua infanzia dei suoi genitori. In questo però è aiutata da Martha, giovane cameriera di origine povera, che, con l'aiuto della sua famiglia riesce ad accompagnarla nel suo percorso di crescita.

Mary diventa amica di Ben e del suo piccolo amico pettirosso, che successivamente l'aiuteranno a trovare il giardino preferito di Lilias, moglie dello zio, nascosto dopo la morte di quest'ultima.

Dopo la scoperta, Mary si troverà ad affrontare un nuovo mistero e nuovi incontri, decisivi, che condizioneranno la storia.

Il giardino segreto è un libro che parla di amicizia, diversità, avventura e coraggio, fusi nella penna della scrittrice, per ottenere un inchiostro pieno di valori.

Il romanzo è decisamente suggestivo, e l'animo descrittivo con cui l'autrice imposta l'opera la contestualizza perfettamente.

Il linguaggio è chiaro e scorrevole come in tutti i libri di questo calibro, ma ha una particolarità che lo rende adatto ad ogni fascia di età, ovvero la semplicità con cui è esposto.

Il libro mi è piaciuto molto e, alla mia prima lettura, non sono riuscito a staccarlo dalle mie mani fino alla fine.

 

 

Sebastiano Pilade

Classe II C

I.C. 15 di Bologna

Scuola Secondaria di primo grado “G. Zappa”

via Saliceto 74