La vita è bella, quando sei immortale e il mondo gira attorno a te, letteralmente. Ma cosa succede se da superpalestrato diventi un sedicenne con la pancia e l'acne? Questo è quello che succede ad Apollo, dio del sole, della musica e delle belle arti, costretto all'esilio sulla terra. Lo stile comico di Riordan, che non manca mai, lo ritroviamo anche in questo libro ricco di messaggi importanti, dal normale valore della lealtà ai diritti degli omosessuali. Consiglio assolutamente la lettura a grandi e piccoli, nessuna parte mi ha stancato e tutti i colpi di scena sono stati collocati al punto giusto. Ottima anche la scelta di anticipare ogni capitolo da un brutto haiku, degno di Apollo. Non vedo l'ora di leggere il seguito e risolvere i dubbi che mi ha suscitato l'intrigante finale.

 

 

Giulia Fusillo

 

Classe II C

I.C. 15 di Bologna

Scuola Secondaria di primo grado “G. Zappa”

via Saliceto 74