Oggi vi parlerò della vita di un grande uomo, Francesco.

Francesco viveva ad Assisi con i suoi genitori. Essi erano molto orgogliosi di lui. Suo padre in particolare. Infatti insieme lavoravano in un negozio di stoffe e Francesco gli aveva fatto guadagnare molti soldi. Un giorno fece un giro. Durante il tragitto vide una chiesa in rovina. Rimase a pensare, vide un sacerdote, gli diede i soldi ricavati da una vendita precedente. Il prete all’inizio era perplesso. Pensò che fosse un manigoldo che aveva dato i soldi a lui per dargli la colpa delle sue malefatte.  Ma guardandolo in faccia, capì dai suoi occhi la vera gentilezza. I  giorni di Francesco da quel momento cambiarono: invece di andare al lavoro aiutava il sacerdote e incominciò a vivere tra i poveri con un vestito fatto da lui. Dopo tanti giorni il padre di Francesco si stancò che il figlio prendesse i soldi per darli ai poveri e quindi chiamò il vescovo della chiesa d’Assisi. Il vescovo disse a Francesco che quello che stava facendo non era sbagliato ma prendere i beni della famiglia per fare quelle azioni lo era. Francesco lasciò tutti i suoi beni e non si fermò, in molti si interessarono alla sua vita e lo seguirono verso il suo viaggio di pace.

Questo uomo mi ha ispirato perché, pur essendo ricco, e nonostante potesse avere tutto quello che voleva, ha lasciato tutto e ha voluto vivere con i poveri. Una persona che potrei paragonare a lui è Gandhi, perché entrambi erano ricchi ma hanno scelto di prendere un’altra strada: quella della pace.

Francesco si può considerare come le radici di un albero e le persone possono essere  il tronco, perché ha tenuto strette con sé i bisognosi, come fanno le radici con l’albero. Le persone aiutate e ispirate da lui hanno ricambiato aiutando a loro volta altri uomini che in questo caso sono i frutti dell’albero. Francesco voleva molto bene ad ogni uomo e, anche se avevano malattie o l’odiavano o lo volevano morto, lui sentiva un amore profondo per tutti.

Io ho avuto una bella avventura con San Francesco,  infatti poco tempo fa sono andato con la mia parrocchia ad Assisi e ho imparato moltissime cose che non sapevo.

Giacomo Cocchi 5B Scuola Primaria Morandi Ic 1 Bologna