Adesso vi parlo di un libro che si chiama “coccodrilli a colazione” . Cominciamo con 2 amici di penna che è tanto, ma proprio tanto che si vorrebbero vedere, ma c’è un problema: Chariza vive in Africa ed Eugenia vive in Italia. Essi si scrivono molte lettere in cui si immaginano quando Eugenia sarebbe venuta in Africa. Mentre si mandano tante lettere, Chariza si innamora di Eugenia, ma non possono sposarsi perché hanno 10 – 11 anni e quindi non sanno cosa fare. Ma facciamo un passo indietro, torniamo quando Eugenia e Chariza si vogliono incontrare. Chariza comincia a dirle che è di pelle un po’ scura, ha gli occhi azzurri ed è una specie di forestale della savana. Non ci si può avvicinare agli animali. Chariza dice ad Eugenia un’altra cosa … Che lui è un principe e cammina a piedi nudi come gli altri bambini africani. Eugenia è sbalordita dal fatto che Chariza sia un principe Chiede di più!!! Lui, contento di dirglielo, glielo racconta con una storia. Eugenia vorrebbe raccontare anche lei, ma è troppo presa da quello che racconta Chariza. Lei dopo un po’ non riesce più a trattenersi e chiede cosa mangia Chariza, quanto fa caldo in Africa e se gli animali sono buoni. Lui non sa più cosa dire. Ritorniamo all’inizio dove Chariza chiede ad Eugenia di sposarlo: lei dalla proposta rimane senza parole, ma alla fine accetta e dice che quando potrà, verrà in Africa. Che storia romantica!!!!Che dolcezza! Ci vuole un po’ di tenerezza, ogni tanto…..