Nel sedicesimo secolo, in Inghilterra, un giovane principe scopre di avere un sosia. D'accordo con il suo doppio, per gioco, scambia con lui la propria identità, così l’uno prova il significato della povertà, l'altro i piaceri ma anche le problematiche della regalità.

Questo libro a me è piaciuto molto, perchè mi piacciono le vicende, le piccole storie che racconta. Mi ha stupito molto la volontà del principe di cambiare la vita in peggio. Il finale è molto bello, soprattutto quando la famiglia di Tom (ovvero il povero) si libera dai problemi economici, grazie a Edoardo, incoronato re d'Inghilterra.

 

Alex Bighini - classe 3 B - IC Dozza - Scuola Secondaria I grado "Papa Giovanni Paolo II" - Castel Guelfo