Tutto andò per il verso giusto, finchè decise di fare una gara fino alla porta di casa...  Alla fine Raina cadde e perse i suoi denti davanti. La sua mamma la portò subito dal dentista che  le mise  un terribile “apparecchio”. Il giorno dopo Raina doveva andare a scuola, ma si vergognava dei suoi compagni. Quando suonò la campanella, entrò in aula e il prof. le disse: “Facci un bel sorriso!”.  Raina fece vedere a tutti il suo apparecchio e i suoi compagni cominciarono a evitarla. Adesso anche sua sorella la prendeva in giro… Era stanca di tenere quel coso nella bocca tutti i santi giorni perchè si sentiva diversa dagli altri. Quando andò alle superiori, però, si fece dei nuovi amici. Così Raina grazie a questi amici ritrovò il suo bel sorriso.

Meriam El Moussaif - cl. 1 B - IC Dozza - Secondaria I grado "Papa Giovanni Paolo II" Castel Guelfo