Michele è un ragazzo di tredici anni. La sua vita è una catastrofe: prende brutti voti a scuola, è la vittima preferita dei due bulli della sua classe e si è innamorato di Stella, la nuova arrivata, che però non lo ricambia.

Un giorno la ragazza fa una festa in maschera a cui invita tutti i suoi compagni di classe. Michele perde i soldi che aveva ricevuto per comprare il costume durante uno scontro con i due bulli ed è costretto a prenderne uno economico. Durante la festa viene messo in imbarazzo da Ivan e Brando, i suoi peggiori nemici, ma contemporaneamente succede un fatto diverso dal solito che gli cambia la vita: diventa invisibile. Inizialmente non riesce a controllare questo suo grande potere, ma poi lo utilizza per diventare il migliore amico immaginario di Stella e per vendicarsi di Ivan e Brando. L'unico problema è che i suoi vestiti sono visibili e deve toglierli per non essere visto, ammalandosi continuamente.

Sua madre, una poliziotta, indaga su uno strano caso: alcuni compagni di Michele sono scomparsi e tra loro c'è anche Stella. Michele ha tentato di salvarla, ma l'aggressore lo ha respinto, ed è fuggito. I problemi di Michele, però, non sono finiti: scopre che la madre lo ha adottato e gli ha nascosto la verità. Un giorno mentre gira per le strade della città, gli si affianca uno sconosciuto che dichiara di essere suo padre, e gli spiega le sue origini, inoltre gli regala un costume che diventa invisibile insieme al corpo di chi lo indossa. Michele decide di partire per salvare Stella, perché si sente protetto dal suo dono, e così inizia la sua missione. Lo aiuta Ivan, che nel frattempo è diventato suo amico. Nonostante qualche imprevisto, Michele riesce nel suo intento.

Questo è un libro appassionante e avvincente. Appena avviata la lettura non la si riesce più a interrompere. Mentre lo leggevo mi immedesimavo in Michele e mi sembrava di essere all'interno della storia; è un racconto pieno di suspense. Ci sono dei colpi di scena nel corpo della storia e nel finale per cui alcuni personaggi che in un primo momento sembravano dalla parte del bene, si rivelano essere da quella del male. La conclusione naturalmente è a sorpresa.

A me questo libro è proprio piaciuto. Lo consiglio a chi ama l'avventura e i supereroi.

Lucilla Mongardi - classe 1 B - IC Dozza - Secondaria I grado "Papa Giovanni Paolo II" Castel Guelfo