Il fumetto racconta di una ragazzina di nome Olivia, che soffre d’asma e pratica nuoto. Olivia ha un grande amico, di nome Leo, di cui si fida molto. I due ragazzi hanno anche un’acerrima nemica che chiamano “la Barbie” perché assomiglia molto alla bambola con questo nome. Questa ragazza lotta per poter partecipare alla gara di nuoto e fa brutti dispetti a Olivia, dicendole sempre che certo lei non può prendere parte alle gare perché è troppo lenta, a causa del suo problema: addirittura le fa credere che il coach l’ha già avvisata che sarebbe andata lei alla gara e non Olivia.

Qualche tempo dopo però “la Barbie” avrà problemi con il suo fidanzato che la “sfrutta” per realizzare una rapina a scuola. Così Olivia, Leo e la Barbie diventano amici: insieme vanno una notte ai magazzini abbandonati, nella periferia della città, e recuperano tutto il materiale rubato dal fidanzato della Barbie… Il finale non ve lo racconto per darvi l’opportunità di scoprirlo leggendo il libro.

A me è piaciuto molto: ha un linguaggio semplice ma profondo. Lo consiglio a tutti e spero piaccia anche a voi.

Beatrice Borsari - classe 1 B - IC Dozza - Secondaria I grado "Papa Giovanni Paolo II" Castel Guelfo