Questo libro parla di un bambino che si chiamava Teo, di sette anni e che abitava a Milano. Teo desiderava tanto una sorellina, ma siccome i genitori non l’accontentavano, era andato a comprare una bambola dall'alchimista che si chiamava Petra e che aveva più di duecento anni. Petra non era una bambola come quelle che vedi ogni giorno, ma era una bambola magica e sembrava proprio una bambina vera. Dietro alle orecchie Petra  aveva due bottoni. Se li spingevi lei si trasformava da bambola a neonata e viceversa. Inoltre se beveva o mangiava, dal sedere le uscivano dei lingotti d’oro e Teo diventò molto  ricco. Teo andò ad abitare nel GRAND HOTEL EXCELSIOR EXTRALUSSO con la bambola e insieme a Lavinia che lo aiutò  a prendersi cura della piccola. Lavinia e Petra vennero rapite da delinquenti, però Lavinia con il suo anello spara cacca, si libera dai delinquenti.

Questo libro mi è piaciuto perché la bambola ti fa diventare ricchissimo.

Vorrei avere anche io una bambola che fa i lingottini d’oro, se fossi anche io così ricca mi farei costruire una villa con la piscina e la spa tutta per me. Farei anche molti viaggi in giro per il mondo.