Titolo: Zero e Lode

AUTORE: Pina Varriale

CASA EDITRICE: Piemme yunior

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2010

GENERE LETTERARIO:  Storie di adolescenti

NOTIZIE SULL’ AUTORE: l’autrice è una giornalista, scrittrice di letteratura per ragazzi, pittrice, regista teatrale. Il suo romanzo più famoso, “Ragazzi di camorra” ha  vinto numerosi premi.

AMBIENTE: La vicenda si svolge per la maggior parte in una scuola di Napoli.

EPOCA: La vicenda si svolge nei tempi odierni.

TRAMA IN BREVE:La vicenda narra di un ragazzino, Andrea che non vuole andare a scuola. Suo padre Marco faceva l'artista di strada ma un giorno si dovettero trasferire a Napoli per questioni di lavoro della mamma. Così Marco smise di fare gli spettacoli. Andrea anche nella nuova città non voleva andare a scuola cosí nel suo istituto decisero di creare una classe speciale di persone che come Andrea non volevano studiare. Questa classe si chiamó “Zero e lode: non si faceva lezione normale ma si parlava. Un giorno con i suoi compagni Nicola e Maria, di cui Andrea è  innamorato anche se lei era attratta da Massimo, un ragazzo più grande che ha successo come  cantante, decidono di scrivere un articolo per il giornalino della scuola dove parlano proprio di lui, senza farne il nome, dal momento che avevano scoperto che spacciava. Infatti chi avrebbe vinto il premio per il miglio articolo del giornalino  della scuola avrebbe ottenuto un biglietto per andare a vedere la partita del Napoli.

Così inizia un’ indagine. Un giorno Andrea incontra Massimo per la strada, lui gli dice se puó andare a nascondersi a casa sua perché la mafia lo stava cercando. Andrea accetta così l’ ex pusher viene a vivere nel suo camper iniziando a comporre dei testi musicali. Intanto a casa di Andrea si viveva una situazione  complicata con suo padre, Marco, che si ubriacava ed era vicino alla separazione con la mamma. Un giorno la polizia viene peró a portare via Massimo che però si rassicura quando gli uomini della sicurezza gli fanno sapere che erano poliziotti e non boss mafiosi. Dopo che Massimo viene arrestato Andrea  trova il suo cd e decide di regalarlo a Maria la quale però quando entra a casa sua per darglielo gli da la notizia che dovrà partire. Così triste Andrea torna a casa. In famiglia però le cose vanno meglio e Andrea riesce a fare un patto con i suoi genitori che consisteva che Marco non avrebbe più bevuto e loro si sarebbero rimessi insieme. Arriva poi il momento della festa della scuola, dove Marco fa lo spettacolo di magia e alla quale con sorpresa  arriva anche Maria che da a Andrea la notizia che il suo trasferimento è stato annullato. Dopo lo spettacolo la festa prosegue dove era stato portato Massimo e lì lui cantò le sue canzoni.

Negli anni futuri Marco inizierà a lavorare nella ex scuola di Andrea visto che lui andrà alle superiori.

PERSONAGGIO PRINCIPALE:

Andrea, il protagonista, è un ragazzo che non ha voglia di studiare e che non vuole andare a scuola, cosí ogni mattina la preside veniva a casa  sua a prenderlo, così viene messo in una classe speciale con altri come lui poco vogliosi di studiare.

Un giorno però dopo un susseguirsi di fatti deve ospitare questo ragazzo spacciatore che aveva messo lui stesso insieme ad amici in pericolo scrivendo un articolo su di lui e sullo spaccio.Un giorno peró la polizia lo arresta trovandolo dentro il camper di Andrea.

PERSONAGGI SECONDARI:

Marco, il padre di Andrea, è alcolizzato un tempo faceva il mago e degli spettacoli di strada peró poi si dovettero trasferire a Napoli per questioni di lavoro della mamma cosí lui smise di fare spettacoli e iniziò ad ubriacarsi. un giorno dopo aver litigato con la mamma decisero di separarsi ma Andrea riuscí a ricongiungerli.

La vicenda finisce con la scuola di Andrea che chiama Marco per fare lo spettacolo di magia per la festa di fine anno.

Maria: Una ragazza che va in classe con Andrea innamorata dello spacciatore che però capisce che non fa per lei. Andrea innamorato di lei un giorno le va a fare un regalo ma lei gli dà la notizia che si dovrà trasferire ma alla fine cambia idea e si rincontrano.

CONSIDERAZIONI PERSONALI: Questo libro a me è piaciuto molto perché è attuale e lo consiglio vivamente.

MESSAGGIO DELL’ AUTORE: Secondo me in questo libro il messaggio dell'autore è il seguente: “ anche se è un tuo amico o tuo conoscente che compie un reato o un'ingiustizia tu  non devi stare zitto anzi dirlo subito per il suo bene come si vede da questo libro nel quale lo spacciatore  va nei guaicon i boss che gli davano la merce è in fondo la polizia gli è d'aiuto.