IL SEGRETO DI CAGLIOSTRO

 

 

Autrice: Angela Nanetti

Casa editrice:Piemme

 

In un paese di cui non sappiamo il nome c’è una speciale biblioteca per bambini costruita come una torta a cinque strati.

Ogni strato corrisponde a un piano e ogni piano ha un colore, un profumo e un libri diversi.

Così nel primo piano, di colore verde, ci sono i libri d’avventura che profumano di menta e di pistacchio; al secondo piano , di color rosa, ci sono libri di storie romantiche che profumano di fragole e lamponi; al terzo piano, che profuma di cioccolato e quindi è dipinto di marrone, ci sono i libri di fiabe; il quarto piano, di color giallo, contiene i libri di paura e di mistero e profuma di limone; il quinto piano è di color bianco, come la panna montata,  e lì ci sono i libri che aiutano a crescere.

La signora Urbina è la simpatica bibliotecaria di questa ”Torre delle Meraviglie”, la quale pensa che i libri vadano gustati come si gustano i cioccolatini e quando un bambino sceglie un libro, lei lo manda nel “gustatoio”, a leggerlo insieme a un dolcetto .

Urbina è molto amica di Olimpia, una bambina brava e buona , che ama sia i libri, sia i dolci.

Cosa può accadere a due persone così gentili in un posto così bello?

Prima di tutto c’è un ragazzaccio maleducato che si diverte a imbrattare i muri della biblioteca e a minacciare Olimpia.

Poi una sera tutti i libri della biblioteca vengono rubati perché c’è un cattivone, come il barone Fantasio, che vuole impadronirsi di un’antica formula magica che si trova dentro un manoscritto del conte Cagliostro (personaggio realmente esistito tanto tempo fa).

Ma perché il barone Fantasio la cerca proprio in una biblioteca per bambini?

A questo punto la trama s’ingarbuglia sempre di più con l’aggiunta di tanti personaggi e di tanti colpi di scena finché nel finale tutto si aggiusta: i buoni si salvano e i cattivi hanno la loro punizione.

Questo libro potrebbe essere collocato al quarto piano della biblioteca di Urbina, ma è anche pieno di scenette divertenti come quelle di Sibilius , ladro- pasticcione, che si trova sempre in mezzo ai guai o quella del barone Fantasio, che invece di trovare la formula dell’eterna giovinezza si ritrova a diventare un vecchietto di centotrenta anni!

 

Classe IIIC di Mascarino