E’ interessante leggere una storia da diversi punti di vista e vedere quanto possa cambiare la reputazione di alcuni personaggi e scoprire il carattere oppure l’identità reale non rivelata a causa di un’interpretazione differente. Come a volte  accade quando non si conoscono bene le persone.

Una ballerina scaltra ed infedele diventa una donna amabile, altruista e gentile, un signore affascinante, colto e sventurato è in realtà egoista, insensibile e menzognero, una bambina apparentemente frivola , sciocca e di intelletto mediocre nasconde in realtà la sua natura fantasiosa, intuitiva e sensibile, una “pazza” imprigionata è stata l’eroina di molte persone e condannata per ingiustizia e scherzo del destino, infine una bambinaia sempliciotta e semi trasparente in un’altra storia interpreta il ruolo della protagonista e eroina, intelligente, furba ed istruita….

L’autrice, Bianca Pitzorno, è stata abile ad intrecciare il suo romanzo ad un classico indimenticabile di Charlotte Bronte: Jane Eyre